martedì 4 agosto 2020

Che cos'è un nome?

"Che cos'è un nome? Ciò che chiamiamo rosa,
con qualsiasi altro nome avrebbe lo stesso profumo."


Non che stia affermando che questo blog sia una rosa profumata (anche se i fumi dell'oppio possono apparire dolci e assuefanti se mischiati ai pensieri girovaghi dei fumatori) e per quanto sia la sostanza che conta, il nome è una cosa che mi sembra importante.
In questi tempi di grossi cambiamenti, poi, cambiare un nome è un grosso segno.
E vista la mia decisione di scrivere in Italiano (prevalentemente, ma esistono ancora dei contenuti futuri destinati più ad un pubblico internazionale) un cambio di nome mi sembra quasi d'obbligo.

Dico quasi, perché qualche remora ancora ce l'ho: Dismaster's Den of Unfinished Thoughts è un nome che scelsi con lunghi ragionamenti, e per quanto di difficile pronuncia, vi sono molto affezionato.
Tuttavia è un nome difficile, complicato e pesante specialmente se rivolto ad un pubblico italiano, verso il quale d'ora in poi prevalentemente mi rivolgerò.

Ma non lo abbandono completamente. Ci ho pensato (a lungo, ma nemmeno troppo) e ho deciso di fare la cosa quasi più ovvia: tradurlo.
Una traduzione quasi letterale, in cui una sola cosa cadrà: il mio nome.

Poiché mentre in inglese può ancora essere comune trovare un nome proprio in un titolo, come è per quello del blog, in italiano non suona molto bene.

Ma qual è questo titolo che ho deciso di usare d'ora in avanti?

Beh, non mi resta che darvi il benvenuti alla Fumeria dei Pensieri Incompiuti.

domenica 2 agosto 2020

E anche quest'anno gli OSR conquistano gli ENnie Awards

È ormai da qualche anno che agli ENnie Awards gli OSR portano a casa un sacco di succosi premi.

L'OSR è ormai un movimento e uno stile di gioco affermato nel mondo ruolistico internazionale, e qui in Italia sta iniziando a farsi sentire ultimamente con sempre più insistenza.
E quindi mi sembra giusto parlarvi (almeno un minimo) di quei prodotti che si sono distinti in questa premiazione.

E dunque senza indugiare ancora ecco il carro dei vincitori, con tanto di link per poter acquistare queste perle ruolistiche!



Mork Borg


Senza dubbio la stella (nera e a cinque punte) della serata, un artbook prima e un gioco di ruolo poi, che trasuda black metal da ogni suo angolo.
Un layout ricercatissimo, differente da pagina a pagina e carico di illustrazioni degne delle migliori band death metal.
Un mondo sull'orlo del nichilismo totale, prossimo all'apocalisse, descritto a grosse pennellate ma carico di ispirazioni.
Un regolamento minimale ma solido, assolutamente OSR e in linea (soprattutto nelle classi) con l'immaginario del manuale.

Premiato per:
Best Layout and Design - Oro
Best Writing - Oro
Best Game - Argento
Product of the Year - Oro

Non ve lo metto nemmeno il link per il pdf; se lo volete, dovete averlo cartaceo, altrimenti non ne vale la pena: lo potete acquistare qui.



The Ultraviolet Grasslands


Al ritmo psichedelico di carovane che si trascinano lungo fantasmagoriche steppe assolate e misteriose, quest'avventura / ambientazione è stata premiata per le fantastiche illustrazioni di Luka Rejec, che è altresì l'autore del modulo stesso (seguite i suoi canali e il Patreon, non ve ne pentirete!)
Con forti ispirazioni provenienti dal rock psichedelico, è di gran lunga il mio favorito, pur ammettendo non aver ancora letto perché sto aspettando con impazienza e trepidazione che mi arrivi il cartaceo (le recensioni sono, però, sempre ottime).
Se dovete scegliere una cosa sola da questa lista, io dico UVG.

Premiato per:
Best Cover Art - Argento
Best Interior Art - Oro

Potete acquistarlo in cartaceo qui e in pdf a questo indirizzo.
Esiste anche una versione gratuita, precedente al KS, che potete trovare qui per farvi un'idea (un'idea da quasi 80 pagine).



Tunnel Goons 


Del buon Nate Treme di Highland Paranormal Society, un regolamento "OSR-adjacent" ultramininale, gratis, elegante nella sua semplicità e che ha dato vita a una serie di hack di vario genere.
Anche Nate è un autore da seguire attentamente, forte di tanta immaginazione e uno stile di layout e illustrazioni molto bello e particolare.

Premiato per:
Best Free Game/Product - Oro

Potete trovare il pdf a quest'indirizzo, più i link ai vari hack.



Trilemma Adventures Compendium vol. 1


Se vogliamo avventure semplici da portare al tavolo e accompagnate da belle mappe, Trilemma è quello che fa per voi. Decine di avventure molto ispirate da prendere e usare senza quasi alcuna preparazione.
Inizialmente pubblicate gratuitamente sull'omonimo blog, sono state ora raccolte, aggiornate e ripubblicate in un lussuoso manualone grazie a un bel Kickstarter di successo.
Le statistiche dei mostri inizialmente non presenti (essendo avventure indipendenti dal sistema) sono ora state fatte per D&D 5e, D&D B/X e Dungeon World.

Premiato per:
Best Cartography - Oro
Best Adventure - Argento

Potete trovare tutti i link per acquistarlo in pdf o cartaceo a questo indirizzo.



    A Pound of Flesh


    Se cercate un horror fantascientifico alla Alien, System Shock e simili allora volete Mothership (vincitore di un paio di ENnies già l'anno scorso).

    Se volete una stazione spaziale piena di vita, agganci per avventure, cose da fare, spunti e situazioni horror e non e soprattutto facile da usare, allora volete il suo secondo modulo ufficiale: A Pound of Flesh.
    Questo modulo è semplicemente incredibile, e pieno zeppo di roba come pochi altri in sole 50 pagine.
    E questo grazie al suo fantastico layout e design. Indovinate per cosa è stato premiato?

    Premiato per:
    Best Layout and Design - Argento
    Best Adventure - Oro

    Potete acquistarlo sia in formato albero morto che per datapad a questo link.



    Jim Henson’s Labyrinth


    Questo è un bonus, infatti non è OSR, ma è scritto da chi di OSR se ne intende eccome: Ben Milton di The Questing Beast.
    È da tempo che voglio un GdR, meglio se OSR, basato sul mondo di Labyrinth.
    Questa è la cosa che ci va più vicino, e Ben Milton è una garanzia, quindi devo dire che sono assolutamente contento e non vedo l'ora di averlo tra le mani.

    Labyrinth, come alcuni sapranno, verrà tra l'altro pubblicato in italiano dalla Need Games a settembre, quindi aspetterò a prenderlo.

    Premiato per:
    Best Family Game / Product - Argento
    Best Cartography - Argento

    Per chi fosse impaziente lo
    può acquistare qui (anche se al momento in cui scrivo è esaurito).


    † † †


    E con questa si chiude la carrellata di titoli, che erano solo una minima parte degli splendidi prodotti OSR nominati, e soprattutto pubblicati in quest'ultimo anno.

    Spero questi possano piacervi e interessarvi, e di farvi aspettare con curiosità le novità di questo 2020 che, se non ci sta portando gioie nella vita reale, spero almeno possa portarcene nelle vite fantastiche che viviamo con i nostri amici.

    venerdì 24 luglio 2020

    Una chiacchierata sull'OSR con Helios Pu

    Sto diventando famoso!
    Presto inizierò a promuovere set di pentole e servizi VPN qui sul blog, aspettatevi presto le pubblicità...

    Naaaah.

    Scherzi a parte, il mio lavoro di divulgazione (almeno ci provo) sul movimento e sullo stile di gioco OSR sembra stia dando i suoi frutti e in giro vari giocatori e divulgatori o comunque facce conosciute nel mondo ruolistico italiano si stanno iniziando ad interessare alla cosa.

    E così sono finito a fare delle chiacchierate con Veri Important Pipol sui due miei argomenti preferiti: GdR e OSR.

    Questa è l'intervista con il famigerato Helios Pu alias Il Vate (anche se lui stesso dice che il suo lato oscuro inizia a stargli stretto) dove parliamo di quanto sopra in una chiacchierata che doveva durare un'oretta e che invece si è protratta per quasi due ore e mezza.

    E quindi senza indugiar ancora, qui trovate la video-chiacchierata in modo tale non solo da udir le nostre soavi voci ma anche poter vedere i nostri magnifici volti dalla bellezza greco-classica.

    Sotto invece trovate l'intervista in formato audio da ascoltare direttamente dal sito o da scaricare e poter riprodurre in un lettore di audiolibri e farvi cullare, con gli occhi chiusi, in un effetto quasi ASMR.
    Ringrazio a Daniele Di Rubbo che mi ha tolto il faticoso compito di scaricare l'audio da me.

    Il video della chiacchierata:



    A questo link trovate la versione "originale" su Facebook alla pagina del Vate, utile più che altro per poter vedere i commenti fatti in diretta, ai quali rispondiamo.

    Versione audio ASMR superdeluxe:



    † † †

    Ee dopo averci ascoltato avete domande, volete precisazioni, o se semplicemente avete voglia di dire la vostra, siete benvenuti nei commenti!

    giovedì 16 luglio 2020

    Sarebbe forse meglio scrivere in italiano?


    È da tempo che ci penso e forse è il momento di cambiare qualcosa.

    Ho sempre preferito l'inglese perché scrivendo soprattutto di OSR sapevo che in Italia non sarebbe stato granché letto. L'inglese mi avrebbe assicurato più "copertura", il che era da preferire perché, se devo scrivere qualcosa, preferisco venire letto. E se sei italiano e giochi ai GdR, soprattutto OSR, un po' l'inglese lo dovresti capire.

    Ma è da un po' di tempo che (mi piace pensare grazie anche al mio lavoro di divulgazione) l'OSR stia iniziando ad essere conosciuto e riconosciuto anche in Italia.
    E forse visto che blog in italiano che scrivono e parlano di OSR non ce ne stanno quasi (con alcune notevoli eccezioni) allora forse vale la pena iniziare a occupare questa nicchia e dare un po' più di voce al mio stile di gioco e design preferito.

    Non è una decisione facile ma, obiettivamente, non è che comunque facessi questi grandi numeri in termini di lettori scrivendo in inglese. Ci sono già un sacco di autori e blogger bravissimi nella blogosfera anglofona (davvero, date anche solo un'occhio all'elenco dei blog a destra, assolutamente non esaustivo) quindi io non farei granché differenza.
    Però potrei farla scrivendo in italiano o, al limite, manterrei il numero di lettori almeno simile a quello precedente e sarebbe per chi mi segue già più facile da leggermi.

    Senza contare che c'è un grosso vantaggio da non sottovalutare se decidessi davvero concentrarmi sull'italiano: sarei più autentico, farei molta meno fatica a scrivere, e potrei concentrarmi molto di più sul contenuto anziché sulla forma (e la correttezza grammaticale!).
    E non è poco.

    Cosa dovrei iniziare a cambiare nel blog alla luce di questa (eventuale e non ferma) decisione?

    1) Il titolo, forse, andrebbe accorciato. Dismaster's Den potrebbe andare bene. Già è un nome difficile per un inglese, figuriamoci per un italiano. E diciamocelo, per quanto l'idea fosse scrivere i miei "Unfinished Thoughts", ovvero i miei "pensieri inconclusi", fin da subito mi sono dimostrato un perfezionista, rileggendo infinite volte i post e mai pubblicandoli prima che fossero perfetti il più possibile.

    2) Il sottotitolo: devo scrivere per italiani, meglio che sia in italiano.

    3) Le pagine "Su di Me" e "Sulla Fumeria" andrebbero declinate principalmente per l'italiano, e in secondo luogo per l'inglese.

    4) I titoletti dei vari cazzilli nelle colonne del blog: in italiano.

    5) Ecco, l'elenco dei blog da seguire rimarrebbe così com'è. Forse dovrei farne due: uno per quelli in italiano (ahimé molto breve) e uno per quelli in inglese. Ma l'elenco non può che vedersi aumentare il numero di blog.
    Imparate l'inglese, su, ormai dovreste saperlo che è essenziale.

    6) I tag sono da tradurre. Alcune cose rimangono invariate, ma quelli generici devono essere convertiti in italiano.

    7) I post. Ovviamente in italiano. Questa è la cosa più banale e facile da dire, ma anche la più difficile da fare. Proverò a mettermici sotto nel mio poco tempo libero.
    Ecco no, non intendo cancellare i post in inglese, e non garantisco di tradurre quelli solo in inglese.
    Questo lavoro sinceramente me lo risparmio più che volentieri.

    Un po' di lavoro da fare c'è. Vedremo come va.
    Alla fine scrivendo questo post mi sono quasi convinto a farla questa "pazzia". E vediamo se supero il Tiro Salvezza.

    Soprattutto vedremo se riuscirò nel mio intento: dare ancora più voce all'OSR anche in Italia, e farlo conoscere anche ad altre persone che potrebbero adorarlo come lo adoro io.

    E magari chissà, un giorno forse pubblicherò il mio OSR o la mia avventura (o avventure!).
    Vedremo, per ora è presto dirlo.

    Nel frattempo, fatemi sapere cosa ne pensate, che ci tengo anche alle vostre opinioni.

    Nel frattempo, buonanotte, che è tardissimo e ho sonno, e domani non voglio il malus di -2 a tutte le prove, che lavoro.

    venerdì 19 giugno 2020

    La Tomba dei Re Serpenti - Edizione Italiana

    UPDATE
    La Tomba dei Re Serpenti è disponibile per il download!


    Su DriveThruRPG
    Su Itch.io

    ---

    Scrivo qui poche parole perché sento che debba presentare il progetto non solo nei miei post sui social media ma anche sul mio blog.
    Cioè è un progetto importante, mica noccioline. Altrimenti a che minchia tengo un blog?

    Ebbene io e due altri scappati di casa (Simone e Alessio) abbiamo tradotto (e stiamo completando l'impaginazione) del fantastico e oramai famossissimo modulo di introduzione allo stile di gioco OSR Tomb of the Serpent Kings, di Skerples.


    Per me che tengo particolarmente alla divulgazione di questo stile di gioco è un passo importante, ed è una soddisfazione enorme.
    E mi piacerebbe dire due parole su quanto stiamo facendo.

    Innanzitutto la traduzione in sé non è stata difficile, ma il lavoro che ci sta intorno non è nemmeno così facile, soprattutto per uno che tutte le conoscenze necessarie (tranne il capire e tradurre nella mia testa l'Inglese) non le ha.
    Per fortuna che l'interwebz e qualche conoscenza e amicizia (funziona così nel fai-da-te OSR e nei prodotti indipendenti in generale) fanno fare molta strada, e questo lavoro ce lo stiamo portando a casa egregiamente.

    Personalmente non solo mi sono imparato da zero l'impaginazione (con Scribus, ma per i prossimi progetti passerò ad Affinity Publisher perché ho scoperto che impaginare mi diverte ed era un buon investimento) ma grazie ad alcun- talentuos- artist- italian- l'Edizione Italiana sta venendo una gran figata.
    Davvero, una bomba.

    Gelatina Scheletrica, di Sabina Angeloni

    Inoltre un paio di anime buone e pazienti (Ivan Lanìa e Manuel Colleoni) si sono rilette il modulo e oltre a farci i complimenti, ci hanno corretto e risistemato qualche errore e frase fuori posto e un paio di paragrafi dimenticati (poca roba a dire il vero, per fortuna!).

    Quindi sono davvero contento di portare in Italia questa perla, che spero possa essere sia d’aiuto a chi vuole saperne di più sull’OSR che un trampolino di lancio per chi vuole affacciarsi con più cognizione di causa a questo stile di gioco così “vecchio” ma mai così attuale, e iniziare a conoscere questo Movimento sempre in costante evoluzione.

    Ma ora basta farfugliare, qualche scelta, dettaglio e differenza dal modulo originale alla nostra traduzione!

    Statua di Serpide, di Luigi Castellani

    La Tomba dei Re Serpenti - Edizione Italiana


    Il formato passa da A4 ad A5, perché A5 è meglio punto e basta, e chi dice il contrario mente sapendo di mentire.
    E l'A5 lo si può sempre stampare in A4, ma il contrario viene spesso male quindi non mugugnate.

    Un sacco di illustrazioni aggiuntive - quasi una per doppia pagina! - e tutte sotto licenza CC (alcune di Dominio Pubblico) accompagneranno quelle originali di Scrap Princess. Alcune le trovate in questo post.
    E prometto che vi cascheranno le gengive quando vedrete la copertina.

    Tutte le descrizioni delle stanze sono corredate dall'anteprima della mappa nella stessa doppia pagina. Non ci sarà bisogno di sfogliare tra una pagina e l'altra per leggere tutta la descrizione di una stanza, o per vedere come è fatta sulla mappa.
    Ok che nell'originale era uguale, ma farlo in A5 è stata una sfida e ne vado fiero di esserci riuscito.
    L'unica stanza per la quale è stato impossibile farlo era la 11: Atrio della Tomba, ma ad un certo punto sticazzi.

    Cirripedi dei Sotterranei, di Alessio Paoluzzi

    Alle descrizioni delle stanze abbiamo aggiunto le note di atmosfera che nel modulo originale erano presenti solo nella mappa riassuntiva in fondo al manuale. Ci sembrava una scelta sbagliata non farlo (tanto più che io mi sono accorto della loro esistenza molto tempo dopo aver fatto giocare il modulo) quindi abbiamo provveduto a risolvere.

    Abbiamo risolto alcune incongruenze interne (soprattutto tra testo principale e riassunto delle stanze). Poche, ma che potevano disturbare un occhio attento.

    Abbiamo finalmente capito che i serpidi (snake-men) hanno le gambe (tranne il lich Xiximanter) e che gli "scheletri umani zannuti" della Falsa Tomba non sono scheletri di umani con la peculiarità di essere zannuti, ma sono di serpidi che all'aspetto appaiono come scheletri umani zannuti. Colpo di scena proprio, un applauso a quanto siamo svegli.
    Quindi abbiamo chiarito questa cosa rinominando gli "Scheletri" come "Scheletri Serpidi". Sémmo o mêgio*.

    Il Baratro, di Hairic Lilred

    Non faremo il POD (Print On Demand) o comunque una versione stampata perché fondamentalmente non si può, essendo il modulo sotto licenza CC Non Commerciale. Skerples per poterlo fare ha dovuto creare una versione a parte non sotto licenza da poter mettere in POD, ed ha potuto farlo solo perché è il detentore del copyright.
    E comunque la gente di solito se lo stampa comunque a casa, e io non devo occuparmi di rifare il modulo per la stampa quindi fottesega!!!!!

    Ci sarà per una versione printer-friendly senza illustrazioni e con i riquadri grigi sostituiti da riquadri bianchi in modo tale da poter stampare il pdf a casa senza consumare mille litri di inchiostro!

    Ci saranno due Appendici: un riassunto dei princìpi OSR raccolti nei Principia Apocrypha (preso con permesso da questo bellissimo articolo) e una conversione delle statistiche dei mostri ai regolamenti Basic/Expert (quindi l'originale D&D B/X, Old-School Essentials, e tutti gli altri derivati).
    Lo dicevo che sémmo o mêgio*.

    Lo potrete trovare su DriveThruRPG e Itch.io, assolutamente gratis al 100%. Comunicheremo in seguito dove esattamente trovare il tutto.

    Il pdf avrà link interni (ad esempio tra le stanze e la mappa) e segnalibri, in modo da poter rendere il più facile e scorrevole possibile la navigazione digitale del modulo.

    ♦ Infine, ma non meno importante (anzi!) TUTTO il modulo (non solo la parte derivante dalla versione originale) sarà rilasciato sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
    Sì, comprese le illustrazioni. Una gran figata.

    Bon, non so cos'altro dire, quindi basta così.

    Sala del Basilisco, archivio digitale della British Library

    E se sei arrivat- fino a qui ecco il tuo premio: la Mappa Riassuntiva finale (al netto di eventuali altre correzioni in corso d'opera) del'Edizione Italiana de La Tomba dei Re Serpenti!

    Clicca sull'immagine per scaricarla!



    * "Siamo il meglio", in genovese.

    lunedì 11 maggio 2020

    OSE & B/X Character Sheet for online play [eng+ita]

    A new character sheet is what we need today!
    And this is for Old-School Essentials, the fantastic OSR incarnation of D&D B/X by Gavin Norman (whom I had the pleasure of meeting and playing with in Milan during the presentation of the upcoming Italian edition of OSE).

    Old-School Essentials is 100% compatible with D&D B/X (Moldvay-Cook, 1981) with very (very very) few changes, some alternative optional rules (like Ascending AC instead of Descending AC, thank Gygax!) and a complete layout overhaul that makes the original game waaaaaaay more simpler to approach and usable at the table. A fantastic job.

    In the Character Sheet file you'll find:
    • Two empty sheets: one in English and one Italian (for my fellow countryfolk)!
    • Two sheets with a pregen (the same one) in both languages.

    Lo and behold! The OSE Character Sheet for online play!


    CLICK ME YOU HERETIC

    † † †

    The pregen character is Brother Guillem, Cleric of the One True God, and he's the character I chose when I played with Gavin his Winter's Daughter adventure in Milan (picture below!).
    It's weird and maybe telling how fun I have playing religious and zealot characters when I'm myself a convinced atheist, but I'm digressing.

    Brother Guillem, Cleric of the One True God
    With a dedication by Gavin Norman himself!

    As always suggestions, criticisms and praise are welcome in the comments.
    And remember: sharing is caring!

    venerdì 8 maggio 2020

    Firerarms: simplified rules for LotFP (with bayonets!)

    Firearms in Lamentations of the Flame Princess are cool, but they are way too complicated compared to the rest of the rules, and this is weird and impractical.  I had to simplify them for ease of use at the table, and this is the result.
    The original rules (which contain a lot of interesting historical and technical details) can be found on the free LotFP rulebook and are an interesting read nevertheless.

    These rules are of course completely compatible with other similar OSR games.


    † † †

    Cost, damage and range are per LotFP Rules & Magic rulebook Firearms Appendix: 


    The following rules apply:
    • Firearms completely ignore armor protection: the target is considered to have AC 12 (unarmored) + Dex modifier if within short range (at all ranges for muskets). Use common sense for monsters.
    • Firearms can be fired only once per combat.
    • They can be used in melee as bludgeoning weapons: pistols deal 1d4 damage, arquebuses and muskets deal 1d6 damage and must be wielded with two hands.
    • The discharge of a firearm causes an immediate Morale check for all opponents with a Morale of 7 or less.
    • A bag of bullets and a horn of powder for 20 shots cost 10sp, and they count as a single item for encumbrance purposes.
    • All firearms use a flintlock firing mechanism.

    Additionally: 
    • A pair of pistols is called a "brace", and occupies a single equipment slot.
    • Muskets count as oversized items for encumbrance purposes, with or without a fork.
    • Muskets require a fork in order to fire, otherwise the musketeer incurs in a -2 to the attack roll.
      Forks are sold with muskets (at no additional costs) or separately (4sp).

    † † †

    Twelve Apostles
    The "twelve apostles" is a bandolier with a set of 12 pre-measured powder doses and a small bag of shots to help charge firearms more quickly.
    • It allows to recharge a firearm during a combat in 1d4+2 rounds.
    • It occupies one equipment slot.
    • It costs 8sp (12sp in Rural areas)
    • If a character wearing the twelve apostles is hit by a fire attack he must Save vs Breath or suffer 2d6 damage from the exploding powder and consequent shrapnel.

    source

    † † †

    Bayonet
    An edged weapon similar to a dagger mounted on the muzzle side of an arquebus or a musket.
    • When mounted it allows to use the firearm as a spear, inflicting 1d6 damage and getting the same benefits. It must still be wielded with two hands.
    • When not mounted it can be used as a dagger, dealing 1d4 damage (it's considered a Minor Weapon).
    • It occupies an equipment slot (mounted or not).
    • Cost is 10sp (15sp in Rural areas).
    There are two bayonet types:
    • Plug bayonet: it must be inserted in the muzzle, where it remains secured, but prevents the weapon from firing. It takes a full round to insert or extract it.
    • Ring bayonet: fixed to the firearm encircling its barrel by the means of rings in the bayonet hilt. It keep the muzzle free and allows to fire while it's mounted. It is less stable than the plug counterpart: with a melee attack roll of 1-4 the bayonet will come off and break.

    Plug bayonet ( source)
    Ring bayonet ( source)

    † † †

    Murderhobo armed with musket, fork, twelve apostles, powder horn and fancy jacket.
    Look at me, peasant, I'm the shiniest of the dungeon!

    As always comments, suggestions, criticisms or praises are welcome.
    And if you like what I do, share it with the world!

    mercoledì 29 aprile 2020

    Mothership Character Sheet for online play

    Here I am again with a new character sheet for online play!

    This time the sheet is for Mothership, the fantastic horror sci-fi rpg by Tuesday Knight Games.

    The sheet includes:
    • Notes to help you create a character from scratch.
    • A table (not visible in the preview) with the Classes details (like saves, skills, stress & panic and such).
    • An empty sheet (of course!)
    • One pregen for each Class.

    Click on the preview to jump to the sheet!


    Click me!

    As always, I hope you like it, and if you have suggestions, criticisms or praises feel free to tell me in the comments section.

    And of course share it with everyone!

    Special thanks to Saker Tarsos for the great Mothership Character Generator which helped me with the pregens.

    mercoledì 15 aprile 2020

    Spaghetti Fantasy Name Generator

    Do you want some Italian-inspired spaghetty fantasy name for your misfortuned heroes?
    Wait no more! Just click on the buttons below and find your really-authentic-for-sure-I-swear-Italian character name, Mater Mea!









    My thanks go to these proud fellows who boldly helped me to create this marvelous generator inspired by Brancalonia, the upcoming Spaghetty Fantasy RPG (don't miss it!):

    Jacopo Rossi, Maurizio Modica, Enrico Davide De Zan , Fabrizio Berardinucci, Eugenio M. Lauro, Andrea Limardo, Mauro Longo, Marco Natoli, Michele Giammarroni, Moreno Pedrinzani, Tommaso Springhetti, Margherita Tramontano, Lorenzo Ladogana.

    A lot of thanks also to Spwack from Meandering Banter who made a fantastic tool to create these sort of random generators!

    domenica 15 marzo 2020

    On Mighty Thews: Schede Online + Tabella Doti&Tratti

    Vista la situazione attuale in Italia, in cui tutti si sono dovuti ingegnare per giocare di ruolo online, e visto che On Mighty Thews è uno dei miei GdR preferiti ai quali uso spesso fare partite via etere, ho creato delle pratiche Schede dei Personaggi con Google Sheets.

    La figata di Google Sheets è che è possibile modificare le schede in tempo reale da tutti i giocatori (basta un account Google) oltre al fatto al poterle adattare a proprio piacimento al volo.

    Quelle che ho fatto vengono in due versioni: una con la  possibilità di inserire il ritratto dei personaggi, l'altra senza ritratto.
    Vari riquadri hanno anche delle note per aiutare alla compilazione chi non ha mai giocato.

    Condividetele, copiatele nei vostri Drive, usatele, e modificatele come meglio credete!
    Se poi lasciate un link al mio blog come ringraziamento, non mi offendo mica!

    >> CLICCAMI! <<

    † † †

    Vuoi anche una tabella casuale di Tratti Dominanti e Doti?

    Tempo fa ho creato una piccola tabella con 30 Doti e Tratti Dominanti per On Mighty Thews su cui tirare casualmente quando i miei giocatori occasionali non sanno cosa mettere o non hanno alcuna idea.

    Toccami!

    In futuro penso che la aggiornerò, e allora avrà un post dedicato, ma per ora mi sembra giusto metterla pure qui.


    † † †

    E per disegnare la Mappa?

    Ho scoperto un bellissimo e semplicissimo strumento online chiamato Web Whiteboard che ti permette con estrema facilità di fare disegni condivisi tramite una lavagna digitale.
    È gratis, i disegni si possono scaricare, ma attenzione che non durano in eterno.

    Il link è il seguente: https://www.webwhiteboard.com/

    Buon divertimento!